Annalisa Colzi
acrush la boy band di ragazze cinesi

Acrush la boy band di ragazze cinesi

La nuova band spopola in Cina, Acrush dove i ragazzi sono ragazze

Sono un nuovo gruppo musicale che manda in delirio i giovani cinesi. Sono gli Acrush (o le Acrush?) la boy band che in realtà nasconde il volto di 5 giovani ragazze cinesi, dai 18 ai 24 anni. Lu Ke Ran, Peng Xi Chen, Lin Fan, An Jun Xi e Min Jun Qian, questi i loro nomi. Look androgino, capelli cortissimi, vestiti e movenze prettamente maschili; niente gonne, niente trecce, nulla che richiami la loro femminilità. E per questo sono definite boy band pur essendo tutte ragazze. Loro si definiscono “giovani bellezze”, “gender free” e rifiutano ogni accostamento al genere maschile o femminile… In poche parole sono “neutre”, o almeno preferiscono non avere etichette. (Ma mi chiedo: essere maschi o femmine, uomini o donne è un’etichetta che ci si appiccica addosso come un vestito? Mah!).

A fine aprile è uscito il loro primo singolo, “Action” (qui il video), ma in realtà erano diventate già un fenomeno mondiale ben prima della loro prima composizione. Quasi un milione di followers su Weibo (il social più famoso in Cina paragonabile a Twitter); il loro pubblico è composta per la maggior parte da bambine e adolescenti che le definiscono “husband” (marito); è lo stesso modo di definire i cantanti idoli maschili.

acrush la boy band di ragazze cinesi

Comunque, il fenomeno Acrush è in piena espansione e sta facendo impazzire decine di migliaia di teenager cinesi. Il tutto parte forse da lontano, quando nel 2005 Li Yuchun, cantante cinese dai lineamenti androgini, cominciò a spopolare in Cina proprio per il suo atteggiamento e il suo look mascolino.

Ricordate anche il film Mulan della Disney, dove l’eroina cinese si travestì da giovane soldato per potersi arruolare nell’esercito? Pare proprio che dalla Cina si preferisca il “neutro”, né maschio, né femmina.

“Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò” (Genesi 1,27). La bellezza della diversità e complementarietà…

Giovanni

Giovanni

Se Dio non esiste allora tutto è permesso. Dostoevskij

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Per capire come manipola la mente una setta

michelle huzinker

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli